SULLA MEMORIA (ancora una volta)

SULLA MEMORIA (ancora una volta)

Il Rosatellum bis, la legge elettorale di Renzifonzi e Berlusconi, costruita ad hoc per non permettere al M5s di governare da solo, è il πρῶτον κινοῦν ἀκίνητον, il primo motore immobile, l’origine e la causa dell’avvento di Salvini.

Il Rosatellum bis arriva nel corso del 2017 dopo che la Corte Costituzionale a inizio anno aveva dichiarato incostituzionali due parti importanti dell’Italicum di Renzifonzi.

Prima dell’Italicum anche il Porcellum di Calderoli era stato dichiarato incostituzionale dalla Consulta.


In pratica è da un decennio che i governi in carica escogitano e approvano leggi elettorali sovversive, non in linea col dettato costituzionale.


In particolare il Rosatellum bis nasce da un accordo tra i due personaggi più sovversivi di questo ultimo decennio: Renzifonzi e il Burlesque di Arcore.

E nasce col proposito unico di escludere la possibilità che il M5s governi da solo.


Quindi cari amici consumatori, la memoria è importante.

Non dimenticate che senza il Rosatellum bis Salvini non sarebbe mai esistito, sarebbe ancora a cercare lumache in Padania dopo la pioggia.


Lo stravolgere la competizione elettorale democratica a danno della volontà popolare così come tutelata dal dettato costituzionale è di per sé fascismo.
Renzifonzi e il Burlesque sono il primo motore di questa ondata di fascismo.


Cari consumatori, credere che chi è stato motore principale di fascismo possa trasformarsi ora in motore di antifascismo è davvero da coglioni.


Cari consumatori, ho finito.

Antonio Musa Bottero

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather