The Sensegration Box Project

The Sensegration Box Project
THE SENSEGRATION BOX è l’evento-installazione che si è svolto il 12
novembre scorso a Mogoro.
Dall’alba alla mezzanotte nel centro del paese
è stata installata una cabina parallelepipedo di 1mx1mx2m dipinta di
nero e chiusa con una tenda scura.
Non vi era nessuna informazione o
indicazioni nei pressi dell’installazione, ogni visitatore è entrato
nella Box di sua spontanea volontà senza forzature.
Una volta superatala soglia della Box si è entra in un’altra dimensione, i sensori siattivano e ha inizio la Sensegration experience: musica, luci,
fotografie, profumi e odori inondano il visitatore che si ritrova
completamente avvolto da sensazioni contrastanti e forti.
L’opposto di una camera di deprivazione sensoriale.
particolare-interno-box
THE SENSEGRATION BOX è un’iniziativa senza scopo di lucro autoprodotta
dal musicista Claudio Melis in arte Mebitek, l’obiettivo è quello di
diffondere e rendere fruibile l’arte in tutte le sue sfumature, senza
costi o paletti dettati da regole sociali imposte.
Per queste ragioni
l’evento non è stato annunciato presso le autorità pubbliche e non è
stato richiesto nessun permesso di occupazione pubblica o di
manifestazione. L’operazione è stata volutamente creata e organizzata
in questa forma, infrangere le regole e contestualmente prendersi carico
delle proprie responsabilità per comunicare un messaggio importante:
l’Arte non ha confini e non ha limiti.
THE SENSEGRATION BOX è anche un esperimento sociale volto a studiare e
scoprire i comportamenti dei nostri concittadini di fronte a un oggetto
inaspettato che suscita curiosità.
A testimoniare ciò vi erano le
telecamere gestite dallo staff di Sensegration Project che hanno filmato
gli ingressi dei visitatori in diversi momenti della giornata e con
diverse modalità di ripresa.
THE SENSEGRATION BOX è stata un’esperienza nuova, una nuova forma di
azione collettiva che ha trovato ampia condivisione tra amici,
professionisti e artisti a testimoniare la voglia di provocare e creare
punti di rottura e arte a 360 gradi.
L’evento ha richiamato molti visitatori provenienti da diverse zone
della Sardegna anche grazie alla campagna di comunicazione studiata nei
mesi precedenti che ha raggiunto un vasto pubblico anche internazionale;
tutto il materiale e i contenuti prodotti sono consultabili sul sito
http://thesensegrationbox.mebitek.com/ [1] e nella pagina Facebook
I video della
giornata andranno a comporre un cortometraggio che concluderà il primo
esperimento della SENSEGRATION BOX.
Links:
——
Link al video di RAI TG3
Please follow and like us:
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather