TRUMP E BIDEN: I SONDAGGI SONO SBAGLIATI?

TRUMP E BIDEN: I SONDAGGI SONO SBAGLIATI?

I sondaggi sulle intenzioni di voto divulgati dai massmedia non hanno fine conoscitivo, ma propagandistico: come in guerra, ogni partito (perfino ogni candidato) gonfia il volume del proprio arsenale per spezzare la volontà del nemico di combattere.
I sondaggisti quindi non hanno sbagliato preannunciando la vittoria schiacciante di Biden, hanno semplicemente fatto il loro mestiere: propaganda. Il problema caso mai è che noi occidentali crediamo ancora ai sondaggi, ai dati statistici, ai bollettini di guerra pubblicati dai governi e dai massmedia a loro collegati: non esiste alcuna conoscenza neutra che provenga dalle istituzioni o dalla politica. Il che non significa -questo è fondamentale- che ogni dato sia necessariamente falso: può essere perfino veritiero, ma come viene correlato con altri dati, la cornice discorsiva in cui viene presentato, la tesi che è chiamato a corroborare o a smentire, ne fanno un elemento totalmente inutile per capire qualcosa che non sia il funzionamento della propaganda politica in Occidente, ed il feticismo religioso con cui gli occidentali si prostrano ai dati statistici, alle curve esponenziali, alle percentuali come fossero disvelamenti di divinità pagane.
Federico Leo Renzi
Please follow and like us:
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather