Veronica Muntoni: Nessun vandalismo a Villacidro, solo interazioni tra “presenze”

Un articolo di un noto quotidiano locale isolano, ieri recitava così:

“La manifestazione “Presenze – mostra itinerante d’Arte contemporanea”, organizzata da Veronica Muntoni, prevista per oggi a Villacidro in Piazza Zampillo, è stata annullata per vandalismo.

Alcune delle trenta opere d’arte – fotografie, quadri, sculture, illustrazioni e opere di street artist e professionisti – che erano appena state esposte e che avrebbero dovuto impreziosire per due mesi il centro storico sono state danneggiate e all’organizzatrice non è rimasto che alzare le braccia in segno di resa.”

A questo punto, abbiamo pensato bene di verificare questa “resa” da parte della curatrice di “Presenze”, Veronica Muntoni, questo è quello che ci ha detto, riservandosi di puntualizzare meglio attraverso la nostra webzine in futuro, il suo punto di vista sull’accaduto:
11759023_10206316817978394_263480532_n
Francesca Cattari, “L’attesa di Penelope”.
Veronica Muntoni: Nessun vandalismo a Villacidro, solo interazioni tra “presenze”

“Vi illustro i punti fondamentali della questione, che credo siano importanti a far comprender l’avvenuto:

“Presenze” in quanto mostra  mostra itinerante, nata con l’obbiettivo di promuovere e diffondere una panoramica di ricerca-focus di artisti contemporanei isolani, voleva creare attimi di condivisione del sapere, ed attimi di contemplazione di senso sui processi e le dinamiche dell’arte contemporanea.

Il tutto riproponendo la vecchia passeggiata per le vie del centro storico di Villacidro.

“PRESENZE” mirava ad ad avvicinare la comunità di Villacidro all’arte contemporanea attraverso una mutazione, a tempo determinato, del paesaggio urbano.

Si voleva rompere, in maniera transitoria,  la staticità percettiva che caratterizza Villacidro.

Il progetto ha coinvolto la comunità anche in fase di progettazione, trenta  residenti con le loro case, si sono offerti  da fare da veicolo all’iniziativa, hanno partecipato con entusiasmo ed interesse al concepimento dell’operazione.

Notevole è stato anche il riscontro che si è avuto da parte degli artisti coinvolti e dalle istituzioni.

“Presenze”, come evidenziato dal tam tam virale e fotografico dei social network e dal giornalismo isolano, non ha poi di fatto inaugurato, ma questo non è un problema, ha preso vita in altra forma.

Quello che è stato etichettato, in maniera forse troppo frettolosa, come “vandalismo”,  altro non è stato che azione dovuta, purtroppo,  a una non educazione alle dinamiche cognitive, operative e processuali dell’arte contemporanea.

L’azione “vandalica”, come l’hanno etichettata i media isolani,  andrebbe addirittura premiata, è di fatto una messa in evidenza, un campanello d’ allarme sullo stato della ricettività nei confronti dei processi d’arte contemporanea nell’isola.

L’azione “vandalica” è stata frutto di materiale e reale contemplazione, ha posto il progetto davanti alla cruda realtà dei fatti.

La contemplazione artistica del progetto iniziale, si è spostata nella sua messa a fuoco, ma contemplazione ed interazione e è stata.

“Presenze” è  riuscita a creare aggregazione intorno ad una condizione.

Siamo di fatto, a riflettere su un’azione che apre tante problematiche irrisolte sull’arte e la cultura contemporanea nell’isola,  la speranza che nutro, con gli artisti coinvolti nel progetto e con i tanti che hanno manifestato solidarietà allo stesso, è che questo campanello suoni per creare musica e non rumore (con l’informazione di massa questo può essere il vero pericolo, la distorsione del fatto).

Accogliamo tutto quello che è avvenuto e ne creiamo una precondizione di trasformazione.

“Presenze” si è trasformata in gestazione, in una azione corale e collettiva di risveglio di una comunità, che da questo momento sarà più attenta aperta e solidale nei confronti dei linguaggi dell’arte contemporanea.

Per comunità penso non solo a Villacidro, ma all’Isola tutta, dal momento che grazie ai social ed il loro Tam Tam virale, tutti hanno potuto dare una testimonianza di presenza solidale da ogni punto dell’isola, numerose sono state le proposte di soluzione per evitare che venisse annullata l’inaugurazione.

La comunità Villacidrese, con le sue Associazioni, i suoi galleristi  ed artisti,  avrebbero addirittura ripagato a loro spese, le stampe danneggiate; sono state proposte collette  ed altri spazi espositivi come l’aeroporto di Olbia.

Ma ripeto,  l’ azione va ascoltata e curata, altrimenti a cosa serve un “curatore” d’arte contemporanea?

Il vero problema è stato comunque l’intreccio di cause ed effetti, giunti a tempo ultimo a termine, coronati dalla perdita di stampe delle opere di alcuni degli artisti partecipanti.

Non mi sembrava giusto poter dare visibilità soltanto ad una parte delle “presenze” artistiche, nulla è perduto di questa operazione e tutto si trasforma.

La missione ora è che tutto vada restituito alla comunità, con sforzi e motivazioni maggiori, l’idea è quella di poter riproporre e mettere a punto una nuova formula progettuale a dimensione comunità in “Ri-presenze”.

PRESENZE:

Mostra itinerante 30 ARTISTI dell’isola e 30 CASE di Villacidro, un opera per ciascuna casa coinvolta.

Il paesaggio urbano cambia le sue vesti per la durata di due mesi con una piccola parte di quel che è il panorama artistico Sardo contemporaneo, in un percorso che verrà inaugurato il 4 Settembre alle ore 18:30 in Piazza Zampillo.

FOTOGRAFIA \ PITTURA \ SCULTURA \ STREET ART \ ILLUSTRAZIONE \ GRAFICA \ INSTALLAZIONE

Artisti:

Greta Frau in viola, Alessando Murgia, Andrea Casciu, Andrea D’ Ascanio, Filtro 44, Chiara La Fiùt, Claudia Matta, Daniele Pasci, Emiliano Billai, Emilio Canu, Fabio Costantino Macis, Francesca Cattari, Gian Marco Porru, Inyan\ Roberta Chia, Jole Serreli, La fille Bertha, Manuela Meloni, Manuel Casati, Martina Cara, Massimiliano Rausa, Nicola Caredda, Paolo Pibi, Pastorello, Vincenzo Pattusi, Riccardo Cosimano, Roberta Filippelli, Silvia Mei, Tiziano Demuro, Valeria Secchi, Valeria Cherchi, Veronica Muntoni.

Please follow and like us:
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather