Via della democrazia oscura

Facciamo il punto.

Domani, gli iscritti al M5S (e non gli “elettori”, come sostengono alcuni esponenti del partito!)voteranno sulla piattaforma Rousseau se andare al governo del Pd.

Una votazione che utilizza un sistema oscuro, ampiamente manipolabile e già sanzionato dal garante delle comunicazioni perché insicuro.

Ma il punto principale è che questo grottesco referendum interno viola platealmente la costituzione che i grillini hanno sempre dichiarato di rispettare.

Infatti, la legge fondamentale dello stato dice che la sovranità popolare si esercita secondo i limiti previsti dalla Costituzione.

Tra questi, il fatto che la soluzione delle crisi politiche, indirizzata dal Presidente della repubblica, è parlamentare e non è legittimata da alcuna votazione, tanto meno di 4 gatti grillini (pardon, 25.000, in media).

Ecco il partito con cui il Pd vuole fare un patto di governo: una società privata, la Casaleggio, che gestisce una piattaforma alle cui decisioni si devono attenere centinaia di parlamentari.

Un partito opaco, governato, oltre che da Casaleggio, da un comico a dir poco caratteriale e da due o tre leader a cui non si dovrebbe affidare nemmeno la gestione di un condominio, a partire dal presuntuoso Di Maio, per non parlare del giramondo chiacchierone e fascistoide Di Battista.

Da un eventuale governo M5S-Pd c’è da aspettarsi di tutto, soprattutto una lunga agonia che comunque porterebbe alle elezioni.


Di fronte a tutto questo, anche se domani il “popolo” autorizzasse l’accordo con il Pd, non c’è proprio da stare tranquilli. Forse le elezioni sarebbero state meno nefaste per il paese.

I migranti della Mare Jonio, naufraghi in un mare in tempesta, hanno iniziato lo sciopero della fame contro la decisione di Salvini, Trenta e Toninelli di non farli sbarcare.

Totale solidarietà ai migranti e agli amici che li assistono sulla nave.

Spero che un’ondata universale di disprezzo sommerga questi ministri in scadenza e vigliacchi, il leghista e i due grillini.

Alessandro Dal Lago

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather