Vincenzo Agnetti al Palazzo Reale di Milano

Dal 4 luglio al 24 settembre 2017 Palazzo Reale di Milano ospiterà la rassegna antologica dedicata a Vincenzo Agnetti (1926 – 1981), uno dei maggiori artisti concettuali internazionali di cui la Collezione Ugo possiede un’opera molto interessante.

Intanto mi piace ricordare Agnetti con un breve stralcio di una lunga narrazione scritta da me ed Enrico Corte su invito degli artisti Enrico Piras ed Alessandro Sau, per il loro progetto UGO UGO : THE ARTIST AS DIRECTOR

“(…) Ancora lo ricordo mentre mi illustra la misteriosa opera di Vincenzo Agnetti Portagiri – Flusso e riflusso territoriale, di cui cerca di farmi capire il senso attraverso la narrazione della sua visita nello studio dell’artista a Milano.
Mentre vedevo roteare il disco metallico che specchiava i nostri volti distorti, ondeggianti all’interno di un movimento ellittico come in cerca di una stabilità, di un centro, di un equilibrio, Ugo mi raccontava dell’artista Agnetti e dei suoi modi assenti, di lui perduto tra i suoi pensieri, distratto come da un’instabilità esistenziale che immaginavo simile all’effetto allucinato di quel riflesso circolare dei nostri volti, alla freddezza e precisione geometrica di quella scultura dal corpo profondamente nero su cui è stampato luminoso il titolo dell’opera – e capivo che l’arte non è solo un fatto formale, una speculazione intellettuale fine a se stessa, ma è innanzitutto un’esperienza umana, un processo esistenziale dentro cui perdersi (…) ”.

( http://montecristowritings.tumblr.com/ugougo )

Andrea Nurcis

Please follow and like us:
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather