Zoom Capoterra: “abbattere ogni forma di diversità”

Zoom Capoterra: pari opportunità?

 
Nasce la commissione pari opportunità, che rispetto la passata amministrazione ha obiettivi ben più ampi che quelli legati a identità di genere e orientamento sessuale.
Nasce mista per “abbattere ogni forma di diversità”, obiettivo ambizioso, anche perché pari opportunità vorrebbe dire tutelare le specificità e le diversità in quanto tale, ma forse “abbatterle” è un tantino più comodo politicamente.
“Uguaglianza e inclusione” i principi programmatici, in tal senso tutto pare politicamente lineare con un programma che voleva abbattere le differenze tra centri storici e lottizzazioni:
dividere, catalogare, distinguere e poi aggregare facendo apparire straordinario l’ordinario.
Per la prima volta dal suo mandato il Sindaco dichiara che “il lavoro fatto dalla passata legislatura non verrà gettato via” e prosegue “l’obiettivo è garantire a tutti i cittadini pari diritti, portando avanti una politica che sostenga le persone più fragili”, sacrosanto, mi chiedevo: pari opportunità e diritti garantiti per tutti i cittadini, vorrebbe dire anche farsi un bagno al mare estivo?
Se andare al mare dal centro storico costerebbe un euro giorno, 60 euro Luglio e Agosto, non sarebbero state utili per le necessità primarie della famiglia in un’ottica di pari opportunità?
Notizia del giorno: in arrivo i nuovi stipendi per i Sindaci, che avranno nuove indennità, con un trattamento economico parametrato su quello dei presidenti di Regione, come stabilito dalla Conferenza Stato-Regioni, nei Comuni fino a 30000 abitanti (come Capoterra), i Sindaci dovrebbero passare da 2788,87 euro a 4140 euro, così, per dire.