Zoom Capoterra: Casa Melis? 50 euro al giorno!

Zoom Capoterra: Casa Melis? 50 euro al giorno!

Ricordate una delle prime azioni dell’attuale amministrazione appena insediata?
Quelle di restituire Casa Melis ai cittadini, nel nome del fatto che la passata amministrazione, causa lockdown e Covid 19, l’avesse sottratta alla cittadinanza.
Il Sindaco dichiarava di volere dare ai cittadini tutti la chiave del Comune, e un Consigliere comunale di maggioranza accompagnava questo alla dichiarazione di utilizzare Casa Melis come casa Comunale riportandola al suo ruolo storico (affermava anche di volere riportare i Cippi Romani a Capoterra, ma la problematica pare essersi persa per strada).

Torniamo a Casa Melis riconsegnata ai cittadini, in realtà adesso ospita uffici comunali, ma scopriamo che con delibera di giunta nr.125, del 8 Luglio del 2022, nell’ambito dell’adeguamento delle tariffe per uso temporaneo dei locali comunali da parte di terzi, la Sala Riunioni e la Sala biblioteca comunale di Casa Melis, che con la scorsa amministrazione costavano 15 euro al cittadino per eventi artistici e culturali vari, costerà 50 euro.

Facciamo un esempio:

una mostra personale settimanale di un artista nella Sala Riunioni con la vecchia amministrazione sarebbe costata 105 euro, con la nuova costerà 350 euro.

Ma lo sappiamo: l’inflazione promette d’arrivare al 10%, siamo in contrazione economica permanente dal 2008, in questo momento causa dimissioni Draghi sale lo spread e crollano le borse, chi deve pagare tutto questo se non un cittadino sempre più povero?
Sintetizzo: tutto costa di più, anche l’amministrazione si è aumentata le sue indennità a carico del contribuente, sul serio pensavate che qualcuno consegnasse gratuitamente al cittadino le chiavi di Casa Melis?
Costano il triplo di prima: è il rinnovamento!

 

Zoom Capoterra: Casa Melis!

 

ZOOM CAPOTERRA: Arte e politica sono una grande famiglia!

ZOOM CAPOTERRA: RINNOVAMENTO NON PENSIONABILE