Zoom Capoterra: Coesione territoriale!

Zoom Capoterra: Coesione territoriale!

 
Arriva nei primi novanta giorni d’amministrazione Garau anche la delega assessoriale alla coesione territoriale.
Con la delega alla coesione territoriale, si configura un territorio non coeso: punto di fuoco della campagna elettorale, fondata sulle lottizzazioni che reclamavano gli stessi diritti e opportunità del centro storico.
La delega assessoriale alla Coesione territoriale ha un obbiettivo chiaro:
abbattere le barriere fisiche e le barriere invisibili che dividono il centro matrice con le lottizzazioni della città.
La consulta degli amministratori di condominio, vede l’estensione del loro ruolo tecnico amministrativo a ruolo di rappresentanza politica: cureranno gli interessi delle lottizzazioni che amministrano in Consiglio comunale:
questo per ricucire il territorio!
Capoterra non è solo il centro storico, ma a questo punto, se il centro storico è aperto al pubblico e al traffico, perché le lottizzazioni non rimuovono le proprie barriere aprendosi alla cittadinanza comune?
Perché un capocondomino di una lottizzazione dovrebbe avere più valore politico di un capocondomino nel centro storico?
Questione di bacino politico elettorale?
Il rischio è che quello delle lottizzazioni diventi un partito politico trasversale tecnico amministrativo, questo rischierebbe di non essere coesione sociale legittimando barriere invisibili che si espandono.
Please follow and like us:
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather