Zoom Capoterra: esproprio di diritto popolare?

Zoom Capoterra: esproprio di diritto popolare?

Dopo le critiche in consiglio comunale, la questione degli alloggi popolari nel nome del rinnovamento si configura come bando pubblicato sul bollettino ufficiale della Regione Sardegna.
La maggioranza del rinnovamento, nega che si tratti di nuove graduatorie che corrodano diritti pregressi acquisti, si parla d’aggiornamento, seppur di fatto, verrà stilata una nuova graduatoria d’assegnazione degli alloggi.

Per Francesco Dessi, l’ex Sindaco ora in minoranza:

“verrebbe da pensare che si stia tentando d’aiutare qualcuno, altrimenti è complicato comprendere il perché di questa priorità”.

Per Silvano Corda, consigliere di minoranza:

La graduatoria è già esistente, i diritti sono acquisiti da oltre 18 anni, se alloggi popolari si devono consegnare facciano capo alla graduatoria esistente.
Una graduatoria esiste: perché negare diritti acquisiti?
Non è giusto, è anticostituzionale: chi ha espletato questo bando non ha il titolo per farlo.

Questo è un esproprio del diritto alla casa”.

Stranamente su una questione così delicata, non si sente la voce di colui che proclamava d’essere l’unico candidato di Sinistra alle scorse comunali: si sente ancora di sinistra?

 

Zoom Capoterra: mi casa es tu casa!