Zoom Capoterra: interessi non in conflitto!

Zoom Capoterra: interessi non in conflitto!

Sul principale quotidiano isolano, altro caso politico Capoterrese, la presidenza del Nucleo di valutazione degli uffici comunali e dei dirigenti: il presidente della cooperativa di Poggio dei Pini in quota sardista d’azione.

Per il primo cittadino, nessun problema:

“Sono sicuro che eserciterà questo ruolo con perizia e in modo imparziale.”

Ma un problema parrebbe esserci, l’evidenzia il consigliere di minoranza, il socialista Silvano Corda:

“Il Sindaco fa ridere tutte le procure d’Italia, “a breve ci saranno le elezioni della cooperativa di Poggio dei Pini” come lui dichiara, non mi pare risolva il conflitto d’interessi.
Il primo cittadino sa qual’è la normativa vigente sul conflitto d’interessi, o firma degli atti senza rendersi conto che compromette il Comune di Capoterra?
Quando firma il primo cittadino ha presente cosa firma?
Il Sindaco discute di e su cose serissime, come stesse parlando al Bar con un gruppo d’amici, banalizzando il dibattito politico sgrammaticandolo, c’è una legge sul conflitto d’interessi che se vuole gli spiego, nel nome del quale un cittadino non potrebbe politicamente vigilare sui suoi interessi, non dimentico che in passato ha dichiarato “amministriamo come un gruppo di amici”, è proprio questo il limite della sua visione politica, la cosa comune, dal punto di vista politico, non può limitarsi a un gruppo d’amici.”

Per l’ex Sindaco Francesco Dessi:

“La risposta del primo cittadino, su un tema complesso politicamente, come il conflitto d’interessi, mi pare debole e puerile.”