Zoom Capoterra: poteva essere lido in più?

Zoom Capoterra: poteva essere lido in più?

Ieri leggevamo sul principale quotidiano isolano della nuova assegnazione del chiosco ex American Beach (per la comunità quel luogo sarà sempre l’ex American Beach).

Oggi leggiamo a tal proposito una dichiarazione del primo cittadino:

“La decisione del Tar dimostra che abbiamo agito nel rispetto delle regole: lo stabilimento è ufficialmente aperto, passerelle, pedane, sedie job, e in collaborazione con la misericordia ci saranno servizi per disabili”.

Mi pare d’avere capito che il giudice ha sbloccato il lido, perché era già parzialmente montato, per evitare ulteriori danni economici alla comunità e ai privati coinvolti nel contenzioso.

C’è un altra cosa che non ci torna:

 

l’autorità portuale, aveva concesso l’autorizzazione all’attuale società subentrata a Cristiano Piscedda, per un tratto di spiaggia tra il Koala e l’American Beach in un tempo utile, che avrebbe consentito la convivenze d’entrambi i lidi balneari, perché si è optato per creare un conflitto di concessioni che non aveva ragione d’essere, ponendo in conflitto l’American Beach con la nuova gestione del lido comunale?

Come sempre, mi fa da cicerone Silvano Corda dalla minoranza per comprendere:

“Il Sindaco è un pavone, sostiene d’avere fatto le cose a norma di legge, il problema è un altro:
andava prorogata l’attività dell’American Beach, così si è danneggiato l’American Beach revocandogli la concessione tra Maggio e Giugno, l’imprenditore Cristiano Piscedda ha giustamente fatto ricorso e il tribunale si è espresso ieri.
Sono state danneggiate entrambe le società e si sono danneggiate entrambe le attività, che oggi apprendiamo che avrebbero anche potuto coesistere in un’ottica di libero mercato e sviluppo dell’offerta turistica dell’area.
Il Sindaco ha determinato un danno sociale ed economico a tutto il settore turistico, per non parlare del danno d’immagine, quel Lido è stato un fiore all’occhiello nel sud Sardegna da vent’anni, quest’anno chi amministra non ha saputo tutelare una risorsa turistica ventennale.
Imputo al primo cittadino d’essere presuntuoso, vanitoso e testardo, il suo ego ha determinato un forte disservizio, sono amareggiato”.

 

Zoom Capoterra: riapre il Lido Comunale?

Zoom Capoterra: parla Cristiano Piscedda!