ZOOM CAPOTERRA: stop al randagismo!

ZOOM CAPOTERRA:

contro il randagismo!

 
L’unico corrispondente da Capoterra, per il maggiore quotidiano isolano, ci racconta che prosegue la campagna di vaccinazioni anti Covid, campagna organizzata dal Comune, ma di fatto possibile per il grosso lavoro dei medici di base e delle associazioni di volontari di Capoterra, che nulla hanno di politico, se non l’impegno traversale per una causa sanitaria comune.
Giornata extra di vaccinazioni nel Centro Meccano in località Sant’Angelo.
Dosi ai bambini dai cinque ai dodici anni (in questo momento considerati il veicolo e il motore del contagio di massa, che ha portato Capoterra a una mai dichiarata zona rossa) e ai loro accompagnatori/genitori per le terze dosi.
Accesso su prenotazioni, dopo il caos del passato Open Day, l’amministrazione Comunale ha pensato bene di regolare il flusso vaccinale e tentare d’evitare ingorghi, tensioni e lunghe attese.
Lo screening di massa dello scorso fine settimana ha consentito la riapertura delle scuole, questo nonostante il numero dei contagi sia ancora in rialzo (stante i dati dell’Ats).
In un gruppo social (Capoterra e dintorni) una mamma scriveva al Sindaco:
“Caro sig. Sindaco, alla luce di quanto sta accadendo in queste ore riguardo il “domani si rientra a scuola si o no”?
Io da umile madre di studente vaccinato con tre dosi, le consiglierei di prendersi una settimana, 10gg di tempo per rivedere con calma tutta la situazione.
Perché?
1. Ieri l’affluenza allo screening è stata davvero bassa (non controllavate neanche se quelli che si presentavano erano studenti di Capoterra) e dunque non avete dati certi sulla condizione dei predetti studenti.
2. La curva dei contagi è ancora molto alta soprattutto in quella fascia di età di chi ancora frequenta la scuola e io preferirei per mio figlio altri 10gg di dad, piuttosto che altri 2 mesi.
Quindi, vista la situazione, perché non cominciate a verificare chi da inizio anno circola per le aule senza neanche una dose di vaccino?
Magari si potrebbe pensare di far fare la dad continuata a questi finché non iniziano il ciclo vaccinale.
Da qualche parte si dovrà pur iniziare se si vuole finalmente mettere la parola fine a questo incubo!
Grazie.”
Chiaro che la situazione sia complicata, ma nonostante questo il governo del “rinnovamento”, prosegue nella sua comunicazione d’intenti politici, basata sulla discontinuità con l’amministrazione precedente, di fatto emulandola, un esempio?
 
La giornata della microchippatura gratuita al proprio cane, per contrastare il fenomeno del randagismo, chi ha memoria ricorda d’avere microchippato i propri cani con l’amministrazione precedente, ma sul tema in campagna elettorale si è così romanzato, al punto da nominare un assessore al Benessere animale,  questo mi fa venire in mente Papa Francesco e la sua recente dichiarazione su come stia un poco sfuggendo la relazione tra uomo e animale domestico di compagnia.
Come si fosse ancora in campagna elettorale, continuando a rappresenta una narrazione che mistifica l’attività dell’amministrazione precedente, il Sindaco dichiara all’unico responsabile da Capoterra per il principale quotidiano isolano:
“La lotta al randagismo è uno dei nostri punti principali del nostro programma elettorale, si può combattere la piaga dell’abbandono degli animali, lotteremo per la tutela degli animali.”
Bellissimo, peccato che tutto ciò avvenisse regolarmente con la  passata amministrazione.
Diciamolo chiaramente, l’unico elemento di discontinuità con la passata amministrazione pare essere legato al nodo dell’arte e della cultura residente (Piazza Gramsci riaperta e il progetto Accademia Nuragica sempre più dequalificato da parte della base del movimento che ha portato l’attuale Sindaco Garau a vincere per una manciata di voti nel nome di una squalifica permanente che non accenna ad arginarsi).
Se rinnovamento deve essere passi per la distruzione delle Sculture in questione, vi riporto qualche commento e qualche screenshot sparso sui social sul tema:
 
“Hdemìa NuTragica della quale si sospetta la prossima polverizzazione ad opera della giunta attuale…, il timore per l’azione iconoclasta si fonda sulla consapevolezza di questo fallimento trachitico, messo su senza un copione o un obiettivo chiaro a spese dei contribuenti ora costretti a rivederselo per molti anni, neanche fosse Rambo 2 la vendetta...”
 
“Non possiamo farci sfuggire i talenti di “Cabuderra città d’arte resistenziale”.