Michelangelo Pistoletto. la Mela reintegrata in Piazza Duca d’Aosta a Milano

Ecco la mela reintegrata del maestro Michelangelo Pistoletto opera sublime di vitale importanza per una città, una metropoli, una nazione europea come l’Italia. Sfido chiunque a bruciare questa divinità simbolo emblematico dell’arte Povera,  ecco cosa dice il maestro :“Il simbolo della mela attraversa tutta la Storia che abbiamo alle spalle, partendo dal morso, che rappresenta il distacco del genere umano dalla Natura e l’origine del mondo artificiale. La Mela Reintegrata rappresenta l’entrata in una nuova Era, nella quale mondo artificiale e mondo naturale si ricongiungono generando nella società un equilibrio esteso a dimensione planetaria.
Il simbolo della Mela Reintegrata rappresenta la ricomposizione degli elementi opposti: natura e artificio. La mela significa natura; il morso della mela significa artificio, così come lo vediamo utilizzato in un marchio di computer mondialmente diffuso posto ad emblema della tecnologia che sostituisce integralmente la natura. Con la Mela Reintegrata l’artificio assume il compito di ricucire la parte asportata dal morso e ricongiungere l’umanità alla natura, anziché continuare ad allontanarla da essa.”

(Michelangelo Pistoletto)

Photo copyright by Robert Scala discendente scaligero 2023

 

Rob
Author: Rob

Roberto Scala vive e lavora a Milano , fotografo giornalista freelance collabora con diverse fondazioni. Esponente di spicco del movimento della Mail Art, arte postale, ha collaborato con David Medalla per la London Biennale del 2000, special project with Jake Chapman UK

Autore: Rob

Roberto Scala vive e lavora a Milano , fotografo giornalista freelance collabora con diverse fondazioni. Esponente di spicco del movimento della Mail Art, arte postale, ha collaborato con David Medalla per la London Biennale del 2000, special project with Jake Chapman UK